Sconfitto di nuovo in Serie A, il Napoli vive una stagione molto complicata. Carlo Ancelotti sta seriamente iniziando a preoccuparsi della sua formazione.

Questa domenica, tutto è iniziato abbastanza bene per il Napoli contro il Bologna con l’apertura di Fernando Llorente poco prima dell’intervallo. Ma alla fine, come spesso, i napoletani crollarono e finirono per essere sconfitti (1-2). Da qualche anno, i residenti dello Stadio San Paolo giocano alla Juventus di Torino, cercando di ottenere un titolo che mantengono ormai da molti anni. Ma ora il Napoli è spedito male.

Al momento, il Napoli è una squadra che non può mantenere la stessa applicazione che avevamo in Champions League. Il momento è molto negativo e molto delicato, dobbiamo tutti fare un bilancio per uscire. Potrebbe essere un brutto momento, ma ora è passato troppo tempo, l’allenatore napoletano Carlo Ancelotti ha iniziato a preoccuparsi durante una conferenza stampa post-partita di domenica sera.

Nessun giocatore mi ha mai mancato di rispetto

Il Napoli è già settimo a otto punti dalla Roma, quarto e ultimo qualificato per la prossima Champions League. L’obiettivo è che questa stagione finisca con una nota positiva. I fan possono definirsi pazienti, anche se capisco che sono delusi, dispiaciuti, amari e posso solo dare loro una ragione. Siamo anche amari, ma cerco di essere lucido per trovare una soluzione, ha continuato prima di torcere il collo alle voci di un conto con il suo gruppo.

Ho sentito che la squadra era contro l’allenatore, ma non è vero, c’è un obiettivo comune e mi sento come se avessi un ottimo rapporto con il gruppo, nessun giocatore Non sono mai stato irrispettoso, ma forse questa relazione deve essere un po ‘più difficile. Parliamo ogni giorno con il presidente, con il direttore sportivo, soffriamo tutti e vogliamo risolvere i problemi, ha infine concluso. Ma il problema è anche al di sopra di lui, dove il presidente Aurelio de Laurentiis ha punito alcuni dei suoi giocatori. La stagione di Napoli sarà molto lunga.