In un momento in cui il divorzio tra Mauro Icardi e Inter sembra inevitabile, il club lombardo proverà una manovra con la sua stella. Ma senza manifestare ottimismo.

Poiché l’Inter ha deciso di estrarre la fascia da capitano, Mauro Icardi ha visto un segnale forte. Chiamato per la partita di Europa League contro il Rapid Vienna il 14 febbraio, poche ore dopo aver perso il capitano, l’Argentina ha rifiutato di fare parte del viaggio in Austria. Da allora, l’attaccante nerazzurro non è riapparso sotto la maglia e le voci di una possibile partenza sono ancora in aumento. Inoltre, il messaggio enigmatico del giocatore non ha realmente fornito garanzie su un possibile ritorno alla normalità.

Nella sua edizione del giorno, la Gazzetta dello Sport riferisce comunque che la direzione milanese cerca di vedere più chiaramente. Il quotidiano Transalpine rivela infatti che una chiamata in conferenza si è tenuta sabato scorso tra i leader del club e il loro giovane presidente Steven Zhang. L’obiettivo del boss dell’Inter è chiaro: impostare una linea ferma e precisa per evitare un caotico fine stagione con Icardi. E se non è stata filtrata alcuna tendenza nel resoconto di questo incontro, i media italiani indicano che verrà fatto un tentativo al giocatore.

L’Inter vuole provare a convincere Icardi a replicare

Chiaramente, Icardi si incontrerà presto con il suo allenatore Luciano Spalletti, i suoi leader e il capo della professione medica Piero Volpi. In teoria, Icardi si è ripreso dal suo glitch fisico al ginocchio destro e se il controllo medico effettuato durante questa intervista conferma, l’Inter chiederà alla sua stella cosa intende fare in vista dell’ottava finale della prima tappa di Europa League contro Eintracht Francoforte. Icardi vuole giocare di nuovo come un segno di pacificazione? Da parte lombarda, si spera che la risposta sia positiva, in quanto l’Inter si aspetta che Icardi venga e aiuti i suoi compagni di squadra. Tranne che l’ottimismo è fuori luogo secondo la Gazzetta. I nerazzurri credono ci siano poche possibilità che entrambe le parti vedano la fine del tunnel in questo caso e Icardi pensa che sia l’Inter che ha fatto di tutto per arrivare lì, scrive il giornale. Gli albicelesti internazionali mentiranno a tutti tornando al gruppo giovedì prossimo?

Per il momento, nessuno ha la verità. E non sono le dichiarazioni della moglie e dell’agente del giocatore, Wanda Nara, che chiarirà le cose. “Se fossi il problema, sai se l’Inter mi avrebbe preso a calci nel … e mi avrebbe vietato di trasmettere? Ho detto di nuovo all’Inter: se pensi che la mia presenza televisiva sia un problema, sono pronto a fare un passo indietro. Ma mi è stato detto che non era il caso. Se l’Inter vince, è perché Mauro non c’è. Se l’Inter perde, è a causa di Mauro. È sempre colpa sua? Ha scritto una lettera, sì, ma cos’altro avrebbe dovuto fare? Inoltre, non è vero che Perisic è andato a lamentarsi delle mie parole con Mauro. Siamo una famiglia, ho sempre detto cose positive”, ha detto ieri sul set dello spettacolo Tiki Taka. Una situazione ambigua che l’Inter dovrà chiarire una volta per tutte.