Dopo tre partite senza vittoria, il Napoli dichiarò uno stato di crisi. Prima del ricevimento della Champions League di Salisburgo, il presidente Aurelio de Laurentiis ha chiamato fino a domenica un green call per l’intera squadra.

Concorrente n° 1 dichiarato dalla Juventus in Italia, il Napoli ha già 11 punti dietro la Vecchia Signora dopo 11 giornate. Il risultato è chiaro. I Partenopei sono lontani dai loro standard abituali, 7 punti in meno rispetto alla scorsa stagione in quel momento. Il sabato rovescio sul prato dell’AS Roma è l’ultimo simbolo (2-1, 11a giornata). Una sconfitta che porta a tre il numero di partite consecutive senza vittorie. L’inizio di una serie nera per Carlo Ancelotti e i suoi uomini. L’esperto tecnico italiano, che al momento non sembra particolarmente in pericolo, intende tuttavia cambiare rapidamente la situazione. Ha chiesto ai suoi giocatori di liberarsi negli spogliatoi dopo l’incidente stradale nella Città Eterna.

Lascia andare! Voglio vedere il fuoco sacro in te, ha detto alla fine della partita, secondo il Corriere dello Sport. Non è l’unico ad aver provato a scuotere il gruppo napoletano. Secondo le informazioni del quotidiano sportivo italiano, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli ha anche parlato con Lorenzo Insigne e i suoi partner. Tutti sembrano essere sulla stessa lunghezza d’onda negli alti circoli del club da quando il presidente Aurelio de Laurentiis ha convocato i suoi elementi per un ambiente verde che si allungherà fino a domenica! Sono io che ho deciso. Questa non è una punizione, l’obiettivo è consolidare il gruppo. (…) I preparativi estivi non hanno creato l’amalgama previsto, ha dichiarato il capo della squadra italiana.

Diversi sintomi

L’idea è quella di creare un elettroshock per ripristinare la macchina il più presto possibile. Lo stato di emergenza viene decretato da questo martedì, a San Paolo, gli austriaci di Salisburgo sbarcano per il quarto giorno della Champions League. Un appuntamento chiave per le Transalpine, che possono quasi convalidare il loro biglietto per l’ottava finale in caso di vittoria. Domenica, è il Thiago Motta di Genova che comparirà nel forum napoletano a nome del 12a giornata. E ancora, visto il divario con i primi due in classifica (Juve e Inter), la vittoria è imperativa.

Ancelotti, il suo staff e la dirigenza avranno diversi messaggi per trasmettere, in particolare, l’irregolarità cronica di diversi elementi, capace dei migliori contro il Liverpool (2-0, 1° giorno di LdC) come i peggiori contro l’AS Roma. Kalidou Koulibaly, imperiale nell’ultimo esercizio, è un po ‘meno e vede sbocciare le prime critiche contro di lui. Allan, una sentinella brasiliana, non ha un vero sostituto all’interno del gruppo e le sue assenze sono costose. Per quanto riguarda l’attacco, viene scelta per la sua mancanza di realismo. Questo metodo forte, in un momento in cui gli altri semplicemente cancellano il verde, porterà frutto? Lo sapremo entro la fine della settimana.