Dopo aver confermato che lasceranno l’iconico stadio di San Siro, i due club milanesi hanno appena svelato alcune informazioni sul loro nuovo progetto di stadio.

La notizia ha fatto un grande successo in Italia lo scorso marzo. Partite teatrali del Milan e dell’Inter per 72 anni, San Siro sarà abbandonato dai due giganti della Lombardia. Una scelta dettata dalle realtà economiche del calcio moderno (dove i palcoscenici moderni sono oggi maggiori fonti di reddito), ma anche da vincoli troppo grandi legati ad un possibile rinnovamento dell’attuale San Siro.

Il 24 giugno il presidente rossonero, Paolo Scaroni, ha confermato che l’emblematica città milanese non solo sarà abbandonata, ma anche distrutta. Il processo è iniziato e oggi, Milan e Inter hanno appena pubblicato sul loro sito ufficiale un comunicato che annuncia l’archiviazione del file con il comune. L’opportunità per entrambe le formazioni di svelare i contorni del loro ambizioso progetto.

Un progetto di 1,2 miliardi di euro

“La proposta alle istituzioni locali è un primo passo ufficiale per i club, che stanno intraprendendo una joint venture con il Comune per costruire un quartiere urbano moderno, sostenibile e accessibile nel quartiere di San Siro, costruito intorno una nuova fase di dimensione globale. La documentazione presentata dai club consiste in uno studio tecnico dettagliato che non include ancora una componente architettonica.

Il progetto mira a migliorare il distretto di San Siro con la realizzazione di:

– un nuovo stadio moderno di circa 60.000 posti nell’area adiacente all’attuale San Siro (di proprietà della città di Milano e attuale concessione di entrambi i club);

– un distretto multifunzionale nella zona in cui si trova attualmente lo stadio San Siro, dedicato allo sport, all’intrattenimento e allo shopping, che diventerà una destinazione dinamica per cittadini, fan e turisti 365 giorni all’anno, creando posti di lavoro per più di 3.500 persone.

Infine, Rossoneri e Nerazzurri precisano che questo vasto progetto privato costerà non meno di 1,2 miliardi di euro! Con la loro ambizione e il desiderio di raggiungere i loro concorrenti europei, molti dei quali hanno o saranno dotati di un nuovo stadio, i due giganti milanesi cercheranno ora di convincere i loro nostalgici sostenitori di San Siro ad adottare il futuro stadio. trovando lo studio di architettura in grado di sostituire l’imponente nave lombarda. Che non sarà facile