5° nella gerarchia dei difensori centrali all’inizio della stagione, Merih Demiral sta invertendo la tendenza. Il turco ora tiene la Juventus accanto a Bonucci e mette persino De Ligt in disparte. Cosa rivedono i piani di mercato della Vecchia Signora, che non contava davvero su di lui qualche settimana fa.

Promesso a margine, anche sul podio e annunciato ovunque tranne che nel suo attuale club, Merih Demiral sta smentendo molte persone proprio ora a Torino. Il difensore centrale turco ha appena completato tre incarichi di Serie A (Udinese, Sampdoria e Cagliari). Possiamo anche aggiungere la Supercoppa italiana persa contro la Lazio (3-1) e l’incontro della Champions League l’11 dicembre con una vittoria contro il Bayer Leverkusen (2-0). Ecco cinque partite di fila in cui è stato associato Bonucci nella linea centrale, mettendo esattamente in panchina il debuttante estivo più recente, Matthijs de Ligt.

Sono il primo ad essere convinto che De Ligt diventerà il miglior difensore del mondo. Aveva 5 mesi difficili da giocare ogni tre giorni, stabilendosi in un nuovo paese, con una nuova lingua, un nuovo campionato. Demiral sta andando molto bene al momento. È mentalmente e fisicamente in forma e penso che sia normale approfittarne, ha dichiarato Maurizio Sarri lunedì dopo la vittoria della Bianconera sul Cagliari per 4-0. L’olandese ha reclutato 85 milioni di euro (con bonus) all’Ajax non ha partecipato a una partita di Serie A dal 15 dicembre (15 minuti di gioco contro l’Udinese) e sembra promesso in panchina per un po’.

Demiral mise De Ligt in panchina

Demiral ha questa grande energia positiva che trasmette a tutti i suoi compagni di squadra e per il momento dobbiamo usarla. Se vedi qualcuno in allenamento pieno di energia come lui, lo metti in campo. Una volta che ti rendi conto che mantiene questo atteggiamento durante una partita, non hai altra scelta che lasciarlo. Demiral trabocca di fiducia al momento, quindi sembra giusto che stia giocando, ha detto l’allenatore della Vecchia Signora, decisamente un fan, dopo il successo contro la Sampdoria. Demiral, tuttavia, ha fatto molta strada.

Reclutato quest’estate da Sassuolo contro 18 M di €, il turco internazionale (12 selezioni) era predestinato a non giocare. Quinto nella gerarchia di agosto alle spalle di Chiellini, Bonucci, De Ligt e Rugani, il promettente difensore centrale ebbe un primo catastrofico. Titolare alla reception dell’Hellas Verona il 21 settembre, ha concesso un rigore dall’inizio della partita e in genere ha mostrato grande entusiasmo alle spalle. Quindi pensiamo che sia troppo tenero per la Juventus e molte voci per iniziare questo inverno sono emerse nel processo.

Promesso di trasferirsi rapidamente, Demiral rimarrà finalmente alla Juve

Sarri manteneva ancora la sua sicurezza anche se non lo interpretava. Demiral ha anche beneficiato di una combinazione di circostanze. Dal suo arrivo in Italia, De Ligt ha lottato per abituarsi alla sua nuova squadra. Chiellini si è infortunato per sei mesi al ginocchio e Rugani ovviamente non ha i favori del suo allenatore con un mandato molto piccolo in Serie A. Proiettato all’inizio di undici da dicembre, il primo della riserva del Lo sport non si muoveva più grazie al suo fisico da motore (1m e 92 per 87 chili), alla sua aggressività e ai suoi tempi difensivi. La Juve ha problemi di difesa. In tutte le partite, ha subito troppi gol. Sarri ha infatti inserito Demiral al posto di De Ligt perché Bonucci ha bisogno di un giocatore come Demiral, ha dichiarato il grande Fabio Capello su Sky Italia.

Ora titolare, sembra difficile credere in una partenza questo inverno dal Turk. Possiamo anche dire che le recenti buone prestazioni sono puntuali perché sempre più club vogliono recuperarlo questo inverno. Prima c’era lo Schalke 04, ma furono soprattutto Leicester e Borussia Dortmund a uscire. Un’offerta di € 30 milioni è stata persino menzionata per il club inglese, mentre quella del BvB sarebbe salita a € 40 milioni. Alla fine tutti hanno ricevuto un licenziamento e Fabio Paratici, direttore sportivo della Juventus, ha addirittura confermato questa tendenza di persona. Demiral non si muoverà questo inverno. Dovremo anche contare su di lui per le scadenze future, a partire da questo viaggio contro la Roma questa domenica sera.