Come spiega la stampa italiana, l’Inter si sta preparando a vivere un mercato estivo per i meno frenetici.

Tutto era iniziato bene per l’Inter. Ma molto rapidamente le cose si sono complicate: la squadra ha preso la strada della Champions League nella fase a gironi, prima di essere eliminata negli ottavi di finale in Europa League. In campionato, i milanesi non sono nemmeno sicuri di assicurarsi questo quarto posto, con la Roma che ha solo tre punti di distanza. Basti dire che viviamo per un momento una stagione ben al di sotto delle aspettative che erano state collocate in Luciano Spalletti e nei suoi uomini.

Il tecnico non è in pericolo in questo momento, e secondo la Gazzetta dello Sport, dovrebbe finire la stagione, qualunque sia il risultato al derby di Milano si giocherà Domenica sera. La sua gestione dello spogliatoio è considerato un vero e proprio patrimonio per la sua leadership, e soprattutto il licenziamento oggi potrebbe costare fino a 25 milioni di euro nell’ambito del Club Lombardo! L’attuale obiettivo dell’Inter è quello di salvare la stagione, ma la situazione dell’allenatore potrebbe comunque essere diversa dal mese di giugno.

La partenza di Mauro Icardi sarebbe stata registrata

Beppe Marotta sta lavorando su diversi nomi, e se tutto è ancora nel campo delle ipotesi, Antonio Conte, Massimiliano Allegri o Jose Mourinho potrebbe sedersi in panchina la prossima stagione Giuseppe Meazza. Anche la forza lavoro subirà un lifting, a partire dalle partenze. Il futuro di Mauro Icardi, in aperto conflitto con il club, sembra scritto lontano da Milano. Ivan Perisic dovrebbe anche partire durante la finestra di trasferimento dell’estate.

Due partenze che metteranno in salvo le scatole, ma probabilmente non saranno le uniche. Se Marcelo Brozović è considerata intoccabile, una vera e propria ricostruzione del centrocampo si svolgerà anche, e diversi giocatori che giocano a centrocampo sarà logicamente andare, mentre altri arriveranno. Capirai, Milano sarà una delle roccaforti della prossima finestra di trasferimento.