Il club lombardo, a lungo annunciato nel mirino dell’organo di governo del calcio europeo, conosce le sanzioni inflitte nel contesto del fair play finanziario.

Per diversi mesi, l’AC Milan non sapeva davvero quale salsa sarebbe stata mangiata dalla UEFA. Nel mirino del l’organo di governo del calcio europeo, il club italiano ha evitato l’esclusione in Coppa Europea dopo essere stato sequestrato da parte della Corte di Arbitrato per lo Sport. Oggi, i rossoneri sapevano decisamente il loro destino attraverso un comunicato pubblicato sul sito ufficiale di sanzioni UEFA, dove si apprende che il denaro ottenuto in Europa League in questa stagione andrà direttamente nelle casse UEFA. Ma non solo.

“La camera del corpo di controllo finanziario del club (CFCB) ha emesso una decisione nel club AC Milan dopo la decisione della Corte di Arbitrato per lo Sport (CAS) nel caso CAS 2018 / A / 5808 AC Milan c. UEFA di imporre un provvedimento disciplinare proporzionale per la violazione da parte del club del Licenze UEFA Regolamento Club e Fair play finanziario, in particolare il requisito di redditività. Pertanto, se il club non è conforme con le regole del fair play finanziario al 30 giugno 2021, sarà escluso prossima competizione UEFA per club per la quale è qualificato per la stagione 2022/23 e 2023 / 24. Il club avrà anche un fermo 12 milioni sui ricavi del 2018/19 di UEFA Europa League e non sarà consentito di registrare più di 21 giocatori di partecipare a competizioni UEFA nella stagione 2019/20 e 2020/21.”

Privato delle entrate del 2018/2019 in Europa League, il Milan dovrà giocarla a basso profilo fino alla fine della stagione. I nuovi proprietari avranno la missione di bilanciare i conti del club entro il 30 giugno, pena la privazione della Coppa Uefa. Autore di una finestra di trasferimento estiva nel 2018, quando si sono conclusi un gran numero di prestiti con opzione di acquisto, il club transalpino probabilmente dovrà regolare la sua politica di assunzione. Infine, come il Paris Saint-Germain, il Milan dovrà fare i conti con una Coppa Europea molto limitata.