Grazie ai gol di Dybala, Bonucci e Ronaldo, la Juventus non è andata in affanno contro il Frosinone con una vittoria per 3-0. Quale migliore situazione per preparare il suo appuntamento contro l’Atlético Madrid mercoledì in Champions League.

Ultima prova generale per la Juventus di Torino, prima di andare sul campo dell’Atlético Madrid nella gara di andata della Champions League mercoledì prossimo (una partita che sarà seguita in diretta sul nostro sito). Indiscusso leader della Serie A, la Vecchia Signora ha ricevuto il debole Frosinone, 19esimo di serie A. Allegri ha colto l’occasione per girare leggermente il suo personale da quando Pjanic e Matuidi sono partiti in panchina. Al contrario, Mandzukic, Dybala, Ronaldo davanti, Chiellini e Bonucci dietro, hanno iniziato la partita. Era ancora necessario essere diffidenti nei confronti dei bianconeri in quanto il Frosinone si sta riprendendo lentamente nel modo giusto con due vittorie nelle ultime quattro partite di campionato.

Prevenuta una possibile sorpresa, la Juve ha iniziato perfettamente questa 24a giornata di Serie A dal momento che dopo soli sei minuti di gioco, Dybala ha aperto il punteggio in maniera superba (1-0, 6°). Offset sull’asse di Ronaldo, l’argentino ha inviato un colpo superbo nel lucernario di uno Sportiello totalmente indifeso. Già davanti al tabellone, il campione in carica stava cercando di staccarsi senza aspettare. Il portiere di Canarini respinse per primo il calcio di punizione di Ronaldo (decimo). Sull’angolo successivo, è riuscito a contrastare la testa di Mandzukic, ma la palla è tornata a Bonucci che ha dovuto solo spingere verso il basso (2-0, 17°). La Juve non poteva sognare un inizio migliore.

Juventus in gestione prima dell’Atlético

Questo nuovo sciopero galleggiante che sfiorava la cornice di Ronaldo (25°) illustrava la dominazione del torinese. Non volevano giocare per spaventare se stessi contro un cattivo classificato e controllare questa riunione senza difficoltà. Prima della pausa, hanno anche ottenuto due buone situazioni con Khedira (34°) e Ronaldo (39°), mentre un calcio di punizione molto ben tirato da Ciano ha fatto scossone a Szczesny (45° + 3°). Ci è voluto di più per stupire la migliore formazione d’Italia e non appena il secondo tempo è iniziato di nuovo, la Juventus ha riguadagnato il suo dominio. Servito nel retro della difesa, Ronaldo non ha potuto incatenarsi, ben ripreso da Goldaniga (55°). Il prossimo è stato il bello per la stella portoghese dopo una bella azione collettiva.

Lanciato da Cancelo sul lato destro, Bentancur trova Mandzukic fuori controllo nella scatola. Il croato è arrivato al centro al numero 7 la cui ripresa è stata un successo (3-0, 63°). Ronaldo è uscito con questa azione per conservare se stesso per mercoledì. Anche Chiellini è uscito dopo l’ora della partita: la Juventus ha già iniziato la preparazione per l’Atlético. Era contenta di gestire l’ultima mezz’ora, lasciando anche l’iniziativa del gioco al suo avversario durante la notte. In combinazione con Dybala, Bernardeschi avrebbe potuto addirittura aumentare il punteggio in un primo stop Sportiello (82°). L’importante è altrove. La Juventus vince senza scuotere contro il Frosinone e ora può concentrarsi sul gol del colchonero.