In difficoltà al Manchester United, Alexis Sanchez è stato prestato per tutta la stagione all’Inter, per cercare di riscattarsi. Ma la stagione inizia male per il cileno, infortunato alla caviglia e a riposo per diversi mesi.

29 agosto 2019. Spinto dal Manchester United durante tutta l’estate, Alexis Sanchez si impadronisce di una porta di uscita alla fine della finestra di trasferimento. L’Internazionale cileno è stato prestato per la stagione 2019-2020 all’Inter, e quindi si è unito allo stesso tempo al suo compagno di squadra ai Red Devils, Romelu Lukaku, che ha anche riempito i ranghi della formazione milanese, ma sicuramente. Accolto come una stella, il trentenne era atteso con impazienza dai tifosi nerazzurri. Ma gli inizi erano piuttosto contrastanti. Dopo un periodo di adattamento, l’ex Mancunian ha segnato il suo primo gol il 28 settembre contro la Sampdoria (prima di essere espulso). E pochi giorni dopo, il preside in questione ha effettuato un passaggio decisivo nella partita della Champions League contro il Barça.

Presente alla tregua internazionale con La Roja, Alexis Sanchez ha voluto fare una forte impressione. Ma è stato fermato pulito. Titolare contro la Colombia sabato scorso, il nerazzurro si è infortunato alla caviglia e ha dovuto cedere. Presto, i primi risultati caddero e il nativo di Tocopilla fu costretto a rinunciare alla riunione contro la Guinea. Rientrato a Milano, il cileno prese la direzione di Barcellona per passare ulteriori esami con un medico. E infine, il giocatore è stato operato questo mercoledì dalla sua caviglia. Un vero colpo per Sanchez, sicuramente assente fino alla fine del 2019.

Già quattro infortuni nel 2018-2019!

Un vero calvario così per Alexis Sanchez, che passa attraverso un passaggio molto complicato. Indispensabile al MU, dove non è mai riuscito a vincere dal suo arrivo a gennaio 2018, il cileno è stato anche bloccato da infortuni. La scorsa stagione, l’ex Red Devil ha avuto quattro infortuni: una rottura a dicembre 2018, un’altra lesione alla coscia lo scorso gennaio, un problema al ginocchio tra marzo e aprile e infine un infortunio alla caviglia da maggio a giugno. .. In tutto, ha perso 124 giorni di competizione, se ci riferiamo alle figure di Transfermarkt, che sono molto legate a una stagione, durante la quale ha fatto 27 presenze in tutte le competizioni per due gol e quattro caviale .

Il destino è quindi feroce per il cileno, che appare molto sulla stampa del giorno in Italia. A fianco di La Gazzetta dello Sport, parliamo semplicemente di “Calvario Sanchez”. La carta rosa dedica quasi un’intera pagina. Questo vale anche per Le Corriere dello Sport. L’altro quotidiano sportivo transalpino parla nelle sue prime pagine con il giovane Sebastiano Esposito, che dovrebbe sostituire temporaneamente il cileno, se crediamo alle informazioni dei media italiani. Alexis Sanchez, dovrà quindi passare di nuovo in infermeria per guarire e tornare al più presto. Sperando che in pochi mesi, il calvario sia finalmente finito.