Spento per 180 minuti, Cristiano Ronaldo si ritrova al centro della stampa italiana. Lo stato di forma della stella torinese preoccupa i bianconeri entrando in un momento chiave della loro stagione.

“Juventus, Cristiano Ronaldo ha bisogno di riposo?”.  La stella bianconera non trova la rete dal 64° minuto del viaggio a Frosinone (3-0, 24° giornata di Serie A), per 180 minuti in tutte le competizioni, il quotidiano sportivo italiano pone la domanda per sapere se Massimiliano Allegri dovrebbe o no far riposare il suo n. 7 mentre si profila all’orizzonte il turno a eliminazione diretta della Champions League contro l’Atletico Madrid (sconfitta 2-0 al Wanda Metropolitano).

E se la pubblicazione transalpina solleva questo dibattito, è che l’esibizione del portoghese a Bologna (vittoria 0-1, gol di Paulo Dybala) ha fortemente deluso. Con 2 colpi e 7 palloni persi sull’orologio, l’attaccante sembrava fuori forma. “Non è riuscito a fare alcuna differenza sulla palla mentre era in una serie di 5 successi nelle sue ultime 4 uscite in Serie A”, afferma Tuttosport. “Non ha trovato la sua luce”, riassume i media pro-torinesi, dandogli un 5/10.

“Il peggior CR7”, “la sua prestazione più insapore”

La Gazzetta dello Sport gli ha dato la stessa nota, la parte peggiore della Juventino, con un commento poco elegante. “Mancanza di invidia? Fatica? Sembrava il fratello del normale Cristiano Ronaldo “, si legge nelle colonne della carta di carta rosa, che parla addirittura in uno dei” peggiori CR7 “dall’inizio della stagione. Stessa storia per il Corriere dello Sport, che gli regala anche un 5/10. “Probabilmente la prestazione più insipida della stagione bianconera di Cristiano”, dice.

Pochi giorni dopo la sua partita media contro l’Atlético Madrid (2-0) e la sua controversa uscita dopo la partita, il nativo di Funchal – 21 gol e 12 assist sul cronometro dall’inizio dell’esercizio – è È quindi indicato dalla critica sull’altro lato delle Alpi. Con il trasferimento a Napoli (26 giorni, 3 marzo) e il ricevimento dei Colchoneros (seconda tappa della Champions League, 12 marzo), Cristiano Ronaldo avrà due opportunità da sogno per rassicurare tutti a Torino.