Ancora una volta decisivo, Franck Ribéry ha permesso alla Fiorentina di conquistare la prima vittoria in Serie A in questa stagione e di uscire dalla zona rossa.

In poco più di un mese, Franck Ribéry ha già concordato in Italia. L’attaccante di 36 anni, arrivato gratuitamente dalla parte della Fiorentina, dimostra a ciascuna delle sue uscite che ha ancora talento da vendere. Interessante fuori dalla panchina contro Napoli (3-4 sconfitta) e Genoa (sconfitta per 2-1), il francese è stato convincente contro la Juventus Cristiano Ronaldo (0-0) e ha segnato il suo primo gol in campo. Atalanta (2-2). Mercoledì sera, a casa, il numero 7 ha avuto ancora successo – ha aperto le marcature al suo capitano tedesco Pezzela nella prima metà.

L’ex Bayern ha così permesso alla Viola di conquistare la sua prima vittoria stagionale, contro la Sampdoria del Genoa (2-1, 5 ° giorno di Serie A). Tre punti preziosi che consentono alla squadra fiorentina di uscire dalla zona rossa in classifica. Questo giovedì l’ex Marsigliese è ovunque. La Gazzetta dello Sport, il Corriere dello Sport e Tuttosport danno tutti un punteggio di 7.5 / 10. I primi due lo eleggono lo stesso uomo della partita. L’incantatore. Raccoglie il cuoio capelluto, ha provocato i gialli di Bereszynski, Vieira e Murillo. E distribuisce un caviale per l’apertura della partitura, possiamo leggere nelle colonne del quotidiano giornale rosa.

“Un fuoriclasse”

Stessa storia per il Corriere. Fa (quasi) tutto. Dà il passaggio decisivo per l’apertura del punteggio, provoca tre gialli, attacca e difende tutto il campo. L’Artemio Franchi si inchinò quando fu pubblicato, analizza il giornale, rendendolo una vera leggenda e maestro della Fiorentina. Il quotidiano locale Nazione riassume la sensazione generale dopo l’incontro. Franck Ribery è davvero emozionante. Federico Chiesa e lui sono l’anima della Viola, sempre viva nel gioco, efficace e in grado di costringere gli avversari alla colpa, scrive il giornale prima di aggiungere.

Quando è uscito, l’intero stadio ha applaudito Franck Ribery. Il francese è davvero un fuoriclasse, anche se ha 36 anni. In ottima forma, sembrava non voler uscire a fine quarto di gioco. Si è spiegato Vincenzo Montella. Franck ha fatto un ottimo gioco. Ha capito il cambiamento. Per un allenatore, è bello vedere un giocatore che vuole giocare tutto il tempo, ha detto l’allenatore. La Fiorentina lo adora già e c’è qualcosa.