Tenuto sotto controllo dal Frosinone (0-0), il Milan imputa una nuova sottoperformance. In un momento in cui il futuro di Gennaro Gattuso è più che incerto, le statistiche rossonere in campionato sono più che mediocri.

La scorsa estate, la versione AC Milan Elliott aveva restituito il sorriso ai rossoneri tifosi con ritorni all’ovile di Leonardo e Paolo Maldini, e poi con una campagna di reclutamento attraente simboleggiata dall’arrivo di Gonzalo Higuain. Quattro mesi dopo, tutti sono malati in Lombardia. Sesto in classifica di Serie A, l’AC Milan non è inferiore a 22 punti dietro il leader bianconero. Una triste conclusione per tutti i fan del Milan che finalmente sognano un ritorno in prima fila del palco della loro squadra del cuore.

Una disillusione che può essere compresa. Oltre a più risultati rispetto alla media, tra cui un povero pareggio contro il Frosinone il Mercoledì (0-0), gli uomini Gennaro Gattuso infastidire soprattutto a causa della loro incapacità di creare il gioco. Attaccante Club stelle, Pipita Higuain della cache altrove più fastidio sul terreno. L’argentino ha lamentato molto (sui suoi compagni) e non sembra più incline a lottare per essere servito. Un accumulo di dettagli negativi che potrebbe costare a un Gattuso sempre più messo alle strette e sfidato a causa della sua impotenza tattica in particolare.

Alla richiesta della scarsa prestazione della sua famiglia a Frosinone, l’allenatore Rossonero non ha cercato di sfuggire alle proprie responsabilità. “Penso solo alla squadra. Sono giudicato sui risultati e, ultimamente, non sono soddisfatto. Prendo le mie responsabilità, il capitano della nave, sono io. Sono il manager. Devo far capire ai giocatori come possono essere i migliori interpreti. Non c’è tranquillità, non c’è serenità. Devo pensare a soluzioni per migliorare questo aspetto. Tutto può succedere. E il minimo che possiamo dire è che le statistiche attuali della sua squadra potrebbero sicuramente ribaltare il bilancio.

Tenuto sotto controllo dalla modesta squadra di Frosinone, il club di Elliott ha appena completato la sua quinta partita, in tutte le competizioni, senza alcuna vittoria (3 pareggi contro Torino, Bologna e Frosinone e 2 sconfitte contro Olympiacos e Fiorentina). Un record scarso, riportato in Serie A, è ancora più incredibile. Infatti, a parte queste quattro partite senza successo (Torino, Bologna, Fiorentina, Frosinone), Milano si è distinta schierando quattro partite di campionato senza trovare la rete! Un primo dal dicembre 1984, 34 anni! E non è tutto. Dobbiamo tornare al 31 ottobre per vedere l’ultimo gol segnato dal Milan nel primo periodo. Infine, Opta Paolo ci ricorda anche che la formazione allenata da Gattuso ha vinto solo una delle sue ultime sette trasferte contro una promossa! Era contro lo SPAL nel febbraio 2018 (4-0).