Dopo solo alcune settimane come allenatore del Genoa, Thiago Motta sta già facendo le valigie. L’ex centrocampista del Paris Saint-Germain è stato appena ringraziato dal club italiano dopo i risultati scadenti della sua squadra.

Maggio 2018. Dopo diciassette anni al massimo livello, Thiago Motta annuncia il suo ritiro alla fine della stagione, indossando la maglia del Paris Saint-Germain. Da quel momento in poi, l’ex centrocampista italiano passò a una carriera di allenatore e fece le sue lezioni nel club della capitale prendendo in mano l’U19 parigino. Ma l’estate scorsa, con il ritorno di Leonardo alla direzione, il tecnico 36enne all’epoca disse di fermarsi e di lasciare la capitale francese. Thiago Motta stava aspettando una nuova sfida, soprattutto con una posizione di capo allenatore.

E il 22 ottobre, l’ex nazionale italiano è stato nominato capo allenatore del Genoa, che si è appena separato da Aurelio Andreazzoli dopo gli scarsi risultati del club. Il suo debutto era quindi previsto e la sua squadra inizialmente vinse contro il Brescia sul punteggio di 3-1. Ma poi non è durata la serie positiva. Nelle ultime nove partite, Thiago Motta e i suoi uomini ne hanno vinta solo una, il 3 dicembre contro l’Ascoli in Coppa Italia (3-2). Altrimenti, in Serie A, la squadra Rossoblu ha avuto tre pareggi e cinque sconfitte, inclusa l’ultima contro l’Inter (0-4) sabato 21 dicembre.

Quindi inevitabilmente, a seguito della scarsa performance, i leader del Genoa decisero di agire. In una dichiarazione rilasciata pochi istanti fa, la squadra italiana ha annunciato il licenziamento di Thiago Motta: Il Genoa Football Club annuncia di aver formalizzato il cambio di allenatore nella prima squadra. Il compito fu assegnato all’allenatore Davide Nicola, un ex giocatore dei Rossoblu negli anni ’90 (166 partite di campionato). Il club ringrazia l’allenatore Thiago Motta per la sua dedizione durante la sua esperienza. La prima avventura come head coach di Motta non fu quindi un chiaro successo, con solo il 20% delle vittorie in dieci partite. Ora resta da vedere dove l’italiano rimbalzerà per la sua seconda esperienza.